Ronaldo e le accuse di stupro: la Polizia chiede l'esame del Dna

Ronaldo e le accuse di stupro: la Polizia chiede l'esame del Dna

Quintino Maisto
Gennaio 11, 2019

Le ultime indiscrezioni sul caso relativo al presunto stupro commesso da Cristiano Ronaldo nel Palms Hotel di Las Vegas nel 2009 ai danni di Kathryn Mayorga arrivano dal Wall Street Journal. Lo scopo sarebbe quello di confrontare i risultati del test con le tracce di Dna rinvenute sugli abiti della donna che lo accusa di violenza sessuale. La richiesta - secondo il Wsj - è stata inviata di recente alle autorità giudiziarie italiane competenti. In Inghilterra però l'ex modella, classe 1985, è parecchio nota alla cronache prima per alcune rivelazioni piccanti su presunte relazioni avute in passato con altre donne, poi per la partecipazione al Celebrity Big Brother (il Grande Fratello VIP britannico), ma soprattutto per la liaison avuta con Cristiano Ronaldo ai tempi del Manchester United. Secondo l'accusa il calciatore avrebbe quindi pagato la donna 375 mila dollari per ottenerne il silenzio dopo che inizialmente non fece il nome di CR7.

"Quell'accordo, quindi, non è una confessione di colpevolezza ma semplicemente ha seguito il consiglio dei suoi legali per mettere fine alle oltraggiose accuse fatte contro di lui". Proprio ieri la Lennard è tornata a parlare del portoghese via Twitter, con una serie di sfoghi, supportando le accuse di stupro mosse nei suoi confronti qualche mese fa da Kathryn Mayorga.