Accoltellato fuori dall'Old Fashion, Bettarini chiede un milione di euro di danni

Accoltellato fuori dall'Old Fashion, Bettarini chiede un milione di euro di danni

Quintino Maisto
Gennaio 11, 2019

Dalle analisi condotte è emerso che "non si è mai concretizzato un attuale pericolo per la vita" di Niccolò Bettarini, ma le "caratteristiche" dell'arma utilizzata, le "modalità" dell'azione e le lesioni "al torace e all'addome" risultano "astrattamente del tutto idonee a provocare" ferite "potenzialmente ad esito letale", ha scritto il medico legale nella perizia disposta dal gup di Milano Guido Salvini sull'entità delle lesioni.

"Se ci riconosceranno il risarcimento che abbiamo chiesto, rinunceremo a prenderlo". "Quello che conta e' che venga riconosciuta la responsabilita' degli imputati". "Quello che interessa è una sentenza di condanna con delle pene adeguate", ossia 10 anni di carcere per tutti e 4 gli accusati di tentato omicidio, come chiesto dal pm Elio Ramondini.

Secondo la ricostruzione del pubblico ministero, Davide Caddeo, il 29enne accusato di aver sferrato le otto coltellate, difeso dal legale Robert Ranieli, Alessandro Ferzoco (difeso da Mirko Perlino), Andi Arapi e Albano Jakej (con il legale Daniele Barelli), volevano uccidere e sapevano che quel pestaggio e quei fendenti in "parti vitali" con una lama da 20 centimetri "avrebbero potuto produrre conseguenze mortali". Ha chiesto inoltre di escludere l'aggravante dei futili motivi e di concedere le attenuanti generiche e quella della provocazione. Poi piano piano certe cose le metabolizzi in maniera diversa. "Stiamo a vedere come questa storia si svilupperà, intanto è molto bella e promettente", ha detto. Il giovane ha detto di avere "creduto nella giustizia sin dal primo minuto, aspettiamo la sentenza fiduciosi". Lo scorso dicembre, parlando con i cronisti dopo l'udienza, Niccolò aveva riassunto la testimonianza resa in aula. "Di quella notte ho sicuramente dei ricordi negativi - ha raccontato Bettarini jr - ma mi ha fatto capire anche tante cose".