Heathrow, avvistato di nuovo un drone: bloccati i voli in partenza

Heathrow, avvistato di nuovo un drone: bloccati i voli in partenza

Prospera Giambalvo
Gennaio 10, 2019

A fine dicembre avevamo gettato nel caos Gatwick, ora un drone all'aeroporto di Heathrow è stata la causa del blocco di moltissimi voli in partenza da Londra.

Scotland Yard ha da parte sua confermato di aver avviato un'indagine dopo aver ricevuto alcune denunce sul presunto "avvistamento di un drone nelle vicinanze" di Heathrow. "Ci scusiamo con i passeggeri per ogni eventuale disagio", ha fatto sapere lo scalo dal suo account Twitter. L'allarme sicurezza è stato lanciato intorno alle 18 ora locale, le 19 in Italia, dell'8 gennaio. Dei semplici avvistamenti di un drone (che non sono stati identificati del tutto) sono stati sufficienti per dar chiudere un importante nodo di trasporto per diversi giorni.

Ma l'accaduto rischia di mettere a nudo nuove deficienze.

L'aeroporto di Heathrow è il primo in Regno Unito per numero di passeggeri.

Fra il 19 e il 21 di dicembre centinaia di voli sono stati annullati all'altro aeroporto di Londra, Gatwick, per l'avvistamento di droni.

Un flop monumentale completato dall'epilogo quasi comico delle indagini, dopo l'evocazione mediatica di fantomatici terroristi o di ombre russe, con l'arresto e il successivo rilascio con tante scuse di una coppia di inglesi di mezza età: un appassionato di modellismo e sua moglie.