Morti e feriti al concerto di Sfera Ebbasta

Morti e feriti al concerto di Sfera Ebbasta

Quintino Maisto
Dicembre 8, 2018

La tragedia è avvenuta verso l'1 di notte nella nota discoteca Lanterna Azzurra durante il concerto del famoso rapper Sfera Ebbasta. Sono stati travolti dalla folla durante il panico che si è scatenato all'interno del locale probabilmente dopo la diffusione di spray urticante o ammoniaca. I ragazzi provano a scappare per una delle uscite di sicurezza, che dà su un ponticello sopra un fossato. 12 dei feriti sono in condizioni gravi. Le vittime sono minorenni: due ragazzi e tre ragazze. Nella discoteca, secondo quanto riferito dai testimoni ai Vigili del fuoco, c'era un migliaio di persone.

Secondo le testimonianze dei visitatori della discoteca, assistevano al concerto circa mille persone. Nella nota diffusa dagli Ospedali Riuniti di Ancona, presso i quali è attivo il piano d'emergenza, si legge che i feriti nella ressa impazzita al concerto di Sfera Ebbasta presentano traumi cranici, al torace e agli arti. Queste le parole dell'uomo in diretta: "Mio figlio e i suoi amici sono stati fortunati perché la corriera che avevano preso per andare al concerto ha fatto tardi ed è arrivata poco prima che il fatto succedesse e quindi non hanno fatto neanche in tempo ad entrare".

Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco e ambulanze del 118, i carabinieri che conducono le indagini, il questore di AnconaOreste Capocasa, il comandante dei Vigili del fuoco Dino Poggiali e il comandante provinciale dei carabinieri Cristian Carrozza. Alcuni buttafuori gli avrebbero detto di tornare verso l'interno del locale, ma a quel punto la calca si sarebbe deviata di lato verso un muretto, da cui sarebbero cadute decine di persone: quelli finiti sotto agli altri sono morti schiacciati. Gli inquirenti stanno raccogliendo le testimonianze dei ragazzi presenti nel locale al momento della tragedia.

Come è successo? E' ancora il papà di questo ragazzino che spiega: "L'ingorgo mortale si è creato all'interno della scalinata all'ingresso del locale. A quanto pare, chi ha usato lo spray urticante sarebbe stato già individuato". Tra i primi ad intervenire Matteo Salvini. "Oggi alle 11 in Piazza del Popolo un minuto di silenzio per ricordare questi ragazzi". Sono sconvolto come tutti gli italiani. Tutti gli esponenti dei gruppi parlamentari hanno espresso vicinanza ai familiari delle 6 vittime e hanno rivolto un augurio di pronta guarigione ai feriti.