Arsenal nella bufera: festino, alcool e droga. C’era anche Mustafi

Arsenal nella bufera: festino, alcool e droga. C’era anche Mustafi

Minervino Buccola
Dicembre 8, 2018

Un festino ad alto tasso di trasgressione interamente ripreso dalle telecamere a circuito chiuso della discoteca dove si è svolto. Immediata la presa di posizione dell'Arsenal che ha fatto sapere che chiederà ragione ai suoi tesserati del loro comportamenti quella notte. Lo scoop è del Sun e di certo non sarà gradito al manager dei Gunners, Unai Emery, famoso per la sua severità e disciplina. I giocatori, stesi sui divanetti, vengono immortalati filmati mentre inalano "hippy crack" da alcuni palloncini, prima di crollare semisvenuti, circondati da almeno 70 ragazze, appositamente invitate per il festino privato.

Un party assurdo e pericoloso perché la combinazione tra alcool e ossido di azoto, il gas in questione solitamente usato in medicina per le anestesie, può portare alla perdita di coscienza con problemi di coordinazione fino agli attacchi di cuore che possono anche causare la morte. Nel filmato si vede Ozil inalare il gas attraverso palloncini ed avere un attimo di sbandamento, mentre Guendouzi accasciarsi sul divano perdendo conoscenza per qualche secondo. Il party selvaggio si è concluso con un conto pari a 35 mila euro, regolarmente pagato dai giocatori. Un portavoce del club londinese ha dichiarato alla Bbc che la società parlerà con i giocatori "per ricordare le loro responsabilità".