Jean Todt:

Jean Todt: "Ho visto il Gp del Brasile insieme a Michael Schumacher"

Minervino Buccola
Dicembre 6, 2018

Commovente rivelazione fatta da Jean Todt. Todt non è nuovo a fare visite all'ex pilota, che nella sua villa svizzera di Gland sta affrontando il lungo processo riabilitativo in seguito all'incidente sulla nevi di Meribel avvenuto il 29 dicembre 2013.

Continua a esserci molto riserbo sulle reali condizioni di salute di Michael Schumacher, l'indimenticabile campione di Formula Uno simbolo della Ferrari e dell'automobilismo in generale: a parlare è Jean Todt, che era alla guida del Cavallino e oggi è presidente Fia. "Piango quasi - le parole dell'ex team principal della Ferrari che con Schumacher ha vinto cinque titoli mondiali tra il 1996 e il 2006". Todt non ha aggiunto altro su Schumacher nell'intervista, e ha confessato di "sentirsi frustrato" per l'eccesso di pubblicità trasmessa in tv durante il gara. Quando vedo una corsa, ho sempre un iPad al mio fianco. Capisco anche che i canali privati finanzino la loro copertura in questo modo e che la procedura sia conforme alla legge. Ma avrei desiderato una di quelle finestrelle nell'angolo dello schermo per non perdere la gara completamente. Elogi invece per i giornalisti e i commentatori del settore: "Sono molto competenti. Non voglio criticarli e ho sempre consigliato a Michael Schumacher di non farlo". Pochi giorni fa Todt aveva detto anche su Schumacher: "Le sue foto sono appese ovunque nei miei uffici e nei miei appartamenti". "Ci amiamo perché abbiamo scritto una storia incredibile insieme". Il tempo con Michael sarà sempre ricordato come il migliore della mia vita.