Banca Generali: in piano al 2021 raccolta oltre 14,5 mld

Banca Generali: in piano al 2021 raccolta oltre 14,5 mld

Bruto Chiappetta
Dicembre 5, 2018

Banca Generali ha presentato le linee guida strategiche e i target finanziari per il triennio 2019-2021 che prevedono a fine periodo masse totali attese nel range 76-80 miliardi, raccolta netta totale maggiore o uguale a 14,5 miliardi, ricavi core/masse medie maggiore o uguale a 63 bps, costi operativi core 3-5% cagr. Banca Generali conferma la sua politica di dividendi (pay-out al 70%-80% degli utili) e stabilisce un livello minimo per il dividendo annuale che non risulti inferiore a quanto distribuito nel 2018 a valere sui risultati dell'esercizio 2017 e pari a 1,25 per azione. In questa ottica rientra l'offerta vincolante - accettata dalle rispettive controparti - per l'acquisto del 90,1% della svizzera Valeur Finduciaria.

"Crediamo fortemente nella validità del nostro modello di business centrato sulla figura del consulente private per la protezione dei patrimoni che andiamo a rafforzare grazie all'arricchimento delle soluzioni di investimento e a nuovi servizi di wealth management". Lo ha sottolineato il ceo e dg della banca Gian Maria Mossa (nella foto) parlando all'Investor Day, a proposito dell'acquisizione della boutique elvetica Valeur Fiduciaria, annunciata in settimana. "La strategia si fonda sulla forte convinzione che il mercato del Personal Financial Services in Italia sia un mercato di ampie dimensioni, ancora non adeguatamente servito, in procinto di affrontare una grande trasformazione che rafforzerà l'attenzione alla qualità del servizio avvantaggiando le migliori professionalità, come appunto quelle di Banca Generali", ha spiegato l'istituto. La società si aspetta di proseguire il proprio percorso di crescita, continuando ad acquisire nuove quote di mercato.