Fabrizio Corona:

Fabrizio Corona: "Ad Asia Argento ho scritto: "tu sei Dio"

Quintino Maisto
Novembre 10, 2018

"Ho detto quelle cose, e ho sbagliato i modi e i toni, perché Ilary ha esordito facendo la maestrina, ha espresso giudizi personali e morali su di me e non puoi farlo in una trasmissione pubblica", le sue parole. "Non dovevo su Instagram usare dell'ironia e insultare Totti, me ne pento e a lui ho chiesto scusa attraverso un post, ma non perché mi faccio spaventare dai tifosi romanisti che mi scrivono insulti", ha aggiunto sull'ex bandiera giallorossa.

Fabrizio Corona ospite di Verissimo confessa a Silvia Toffanin di essere pentito della celebre lite con Ilary Blasi e chiarisce la sua posizione in merito. Erano abbastanza coperti, sì, ma molto facilmente riconoscibili.

"Lei, è me al femminile" ha raccontato alla Toffanin "La prima volta l'ho vista a casa sua il pomeriggio prima di andare al Grande Fratello, per questo poi ero un po' stordito, perché avevo la testa da un'altra parte! In 15 giorni che ci frequentiamo mi conosce meglio di una persona che mi frequenta da sempre". I follower si sono dimsotrati abbastanza contrariati soprattutto dopo che Fabrizio ha scritto una lettera di scuse all'ex capitano della Roma, dimostrando di fatto una profonda incoerenza dato che lo aveva offeso in diretta. Asia non è come le altre ragazze, è un'altra cosa. Si è letta i miei libri. Ci sentiamo tutti i giorni, la rivedrò settimana prossima. "Quando viene a Milano mi piacerebbe farle conoscere Carlos, ma lei predica calma, perché è una donna di 43 anni". Insomma, è sicuramente un personaggio che sa come far parlare di lui, mai banale. Adesso, del suo nuovo amore con Asia Argento si potranno scrivere pagine e pagine. Siamo sicuri che ci regaleranno chicche speciali ed indimenticabili. Lo scatto in poche ore ha totalizzato 23.630 like, compreso quello di Asia Argento.

Anche lei è presa, questo è sicuro. Si è parlato anche del battibecco social con la mamma che non apprezza. Un battibecco che ha voluto commentare, sì, ma nei limiti, perché 'i panni sporchi si lavano in famiglia'.