Simona Carpignano ritrovata morta a Marsiglia sotto le macerie del palazzo crollato

Simona Carpignano ritrovata morta a Marsiglia sotto le macerie del palazzo crollato

Prospera Giambalvo
Novembre 9, 2018

La Carpignano è originaria di Taranto, ma da tempo vive in Francia. "Simona - scrivono su Fb gli amici - è alta, magra, bionda (coi capelli rasta), occhi azzurri". "Sono qui, sono ora negli uffici della polizia giudiziaria, voglio notizie": sono le poche parole che il papà dice all'ANSA che lo ha contattato telefonicamente. "Le cause del crollo degli edifici non sono ancora accertate", ha detto il procuratore, Xavier Tarabeux, in conferenza stampa (LA FOTOGALLERY). A lanciare l'allarme e' stato un giovane barista che lavora nei pressi e che conosce bene Simona, un'italiana che viveva al numero 65 di rue d'Aubagne e di cui non si hanno piu' notizie da lunedi'.

Due settimane fa, secondo la testimonianza di un vicino di casa, Simona Carpignano aveva notato delle crepe nell'appartamento ed era intenzionata a trasferirsi presso la madre di un'amica. L'altro, invece, era abitato da una decina di famiglie. "I muri si spostavano, entrava l'acqua, tutti pensavamo che sarebbe venuto giù tutto". "Lei - scriveva un'amica della ragazza, in un post in cui allega una foto della dispersa - abitava al terzo piano del palazzo da 6 piani crollato". A confermare che una delle due donne trovate morte è Simona Carpignano anche il Corriere della Sera che riferisce come sul luogo, per il riconoscimento, sia giunto anche il padre della vittima.

I soccorritori stanno cercando tra le cinque e le otto persone sotto le macerie. Dopo essersi diplomata alla scuola "Aristosseno", si è laureata in lingue all'università del Salento e successivamente ha deciso di vivere per un periodo a Parigi, dove ha conseguito un master, una seconda laurea e aveva trovato occupazione come interprete.

Si prega a chiunque abbia notizie e del posto di attivarsi.