Finali Mondiali Ferrari 2018, Arrivabene :

Finali Mondiali Ferrari 2018, Arrivabene : "Non siamo quelli che mollano"

Minervino Buccola
Novembre 7, 2018

Affollatissime le tribune e la parte espositiva.

A fare da contorno, inoltre, scenderanno in pista le Formula 1 storiche che hanno corso nel circus iridato negli ultimi 30 anni e i prototipi dei Programmi XX fino all'ultimo atto che chiuderà l'evento, il Ferrari Show di domenica con le vetture di Formula 1, i piloti GT della Casa di Maranello insieme a Marc Gené, le auto protagoniste alla 24 Ore di Le Mans e nei più importanti campionati a ruote coperte e un numero record di vetture prodotte a Maranello nel corso degli anni. Tribune piene e paddock affollati hanno caratterizzato oggi l'ultima giornata delle Finali Mondiali Ferrari che da giovedì hanno animato il circuito dell'Autodromo di Monza. Colonna sonora e intrattenimento saranno garantiti dai dj di Radio RTL 102.5.

Alle Finali Mondiali Ferrari hanno partecipato anche diverse versioni della 750 Monza, fra cui l'esemplare su cui morì Alberto Ascari nel 1955.

A distanza di 12 anni, quindi, l'impianto brianzolo torna ad ospitare le Finali Mondiali della Ferrari con un programma ricchissimo che fino al 4 novembre vedrà le rosse sfidarsi sul tracciato.

Nella serie Europe del Ferrari Challenge le vittorie sono andate al danese Nicklas Nielsen (Formula Racing) e a David Fumanelli (Rossocorsa) per la categoria "Pirelli", doppietta per il britannico Chris Frogatt (Ferrari GB) nella "Pirelli Am", allo svizzero Christophe Hurni (Team Zenith Sion Lausanne) e a Manuela Gostner (Ineco MP Racing) - che raddoppia la vittoria conseguita al Montmelò - nella "Shell", al belga Laurent De Meeus (Ferrari GB) e al turco Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing) nella "Shell Am". I titoli continentali sono stati vinti da Macneil, Chouest, Tippl e Megrue. Un'occasione unica per gli appassionati che, oltre alle sei gare conclusive delle serie continentali e alle finali mondiali del Ferrari Challenge - che vedono protagoniste più di cento 488 Challenge - possono ammirare in pista e nel paddock decine di vetture che hanno fatto la storia e che rappresentano il presente e il futuro del Cavallino Rampante. Per la prima volta è infatti stata una ragazza ad aggiudicarsi uno dei titoli mondiali in palio. Pezzo forte conclusivo la finale del Trofeo Pirelli e del Trofeo Pirelli Am con un'imponente griglia con ben 37 Ferrari 488 Challenge.

"Non è finita il campionato costruttori è difficile ma ancora aperto, non siamo quelli che molliamo".

Nel Trofeo Pirelli Am il gradino più alto del podio si è tinto di rosa grazie alla vittoria di Fabienne Wohlwend, pilota Octane 126 del Liechtenstein.