Martin, vittoria e titolo mondiale Niente da fare per Bezzecchi

Martin, vittoria e titolo mondiale Niente da fare per Bezzecchi

Minervino Buccola
Novembre 6, 2018

In prima fila anche Tony Arbolino.

Arbolino è stato il più veloce nonostante una fastidiosa febbre lo abbia leggermente debilitato, chiudendo la sessione davanti a McPhee e Aron Canet, il pilota scelto da Max Biaggi per il debutto della sua squadra in Moto3 nel 2019.

Il Gran Premio di Malesia è un testa a testa tra Jorge Martin (Del Conca Gresini Moto3), che ha firmato l'ennesima pole, e Marco Bezzecchi (Redox PruestelGP), secondo, staccato di appena 32 millesimi. L'italiano del Team Pruestel è rimasto a meno due decimi dal rivale spagnolo, che in Moto3 significano passare dalla quarta all'ottava posizione. È Marco Bezzecchi che scatta ottimamente e si mette davanti a tutti forzando il ritmo fin dalla prima curva; Jorge Martin invece non si prende rischi nei primi giri venendo risucchiato dal gruppo che segue Marco. Fabio Di Giannantonio, terzo in classifica generale ed in piena corsa per il titolo, non va più in là della tredicesima casella. Diggia è quello tra i tre che ha meno da perdere, e potrà rappresentare in gara la variabile da tenere sotto controllo sia per Martin che per Bezzecchi.

Guardando agli altri italiani, è da sottolineare l'ottima prestazione di Niccolò Antonelli, tornato in pista dopo l'infortunio di Motegi. Siamo Campioni del Mondo vincendo tutto, pole, vittorie, campionato dei team, campionato piloti... Lo spagnolo del Team Gresini ha fatto fermare il crono a 2'11.731, un tempo mai visto sulla pista di Sepang che oltre a garantirgli l'11esima pole stagionale gli ha permesso di infrangere il record della pista. Ventiseiesimo Stefano Nepa, con la sua KTM del Team CIP.