Uccisa la tigre che ha sbranato 13 persone

Uccisa la tigre che ha sbranato 13 persone

Prospera Giambalvo
Novembre 5, 2018

Dal 2016 aveva sbranato 10 persone: per questo una tigre è stata abbattuta in India, dopo una caccia durata due anni nelle giungle dello stato occidentale del Maharashtra.

Da tempo si era avvicinata a zone densamente popolate ed era sospettata di avere ucciso almeno 13 persone nelle sue scorribande per trovare cibo tanto da meritare l'appellativo di tigre mangia uomini. Secondo la ricostruzione delle autorità locali, ad avvistarla e ad allertare una pattuglia di ranger sono stati gli abitanti di un villaggio. Gli agenti avrebbero sparato un tranquillante ma non sarebbe bastato e quando la tigre ha puntato il veicolo dei ranger, questi avrebbero fatto fuoco con fucili uccidendola.

Ad agosto la tigre e due suoi cuccioli di nove mesi avevano ucciso tre persone attorno alle città di Pandharkawada, terrorizzando i 5mila residenti.

Per catturarla i ranger hanno fatto di tutto, secondo la Bbc. Hanno instalato 100 trappole, hanno cercato di attirarla con sagome di cavalli e capre. Le autorità indiane non hanno voluto correre rischi e alle preoccupazioni degli animalisti la Corte Suprema aveva replicato spiegando che non avrebbe avuto nulla in contrario se, in stato di necessità, la squadra di ricerca fosse stata costretta ad abbattere l'animale. Hanno anche sparso bottiglie intere di profumo: "Obsession" di Calvin Klein, che contiene un feromone chiamato civetone.