Sampdoria, Giampaolo:

Sampdoria, Giampaolo: "Sconfitta che ci ridimensiona", Genova

Minervino Buccola
Novembre 5, 2018

La credibilità guadagnata fin qui dalla difesa della Sampdoria si sta sgretolando, e Dennis Praet, intervenuto in mixed zone dopo il match contro i granata, ha richiamato i suoi all'attenzione: "Credo che abbiamo sofferto molto la fisicità del Torino, non abbiamo vinto abbastanza contrasti e abbiamo preso 4 gol troppo facilmente". Certi meccanismi si affinano piano piano. Oltre a far bene la fase passiva abbiamo cercato di giocare ancora meglio e trovare movimenti d'attacco più fluidi.

I quattro gol realizzati non rischiano di far abbassare la tensione? "Europa League? Io voglio giocare per quell'obiettivo, anche se gli altri sono migliori". Sulla profondità sono stati pericolosi. "Giocando invece fluidi e a due tocchi abbiamo fatto una bella partita". Per arrivare in alto bisogna pensare in questo modo.

Sui gol di Belotti ha commentato: "Quando si arriva a questi livelli ci si mette pressione". A Genova avevo Pazzini, poi ho avuto Cavani. "Dobbiamo crederci. Non so cosa sia cambiato recentemente, abbiamo preso troppi gol e dobbiamo ritrovare la nostra organizzazione". Deve continuare a fare quello che fa e aiutare la squadra. Le ambizioni sono sempre quelle di migliorarci e di far bene.

Adesso può essere arrivato il momento di inserire Zaza e Soriano? "Oggi i cambi sono stati per tenere un risultato già acquisito". Nel calcio moderno andiamo a ritmi supersonici e dobbiamo pensare che ci siano 14 titolari ogni domenica. Per me Soriano è un titolare come Zaza. E' un ragazzo dai valori umani eccezionali e un gran portiere. Ho detto una verità, ma non mi sento inferiore al Toro, infatti le partite ce le giochiamo.