Napoli-Psg, la carica di Ancelotti:

Napoli-Psg, la carica di Ancelotti: "Siamo pronti per l'impresa"

Quintino Maisto
Novembre 5, 2018

"L'ambiente è carico, sappiamo l'importanza della partita e quello che dobbiamo fare". Abbiamo grande rispetto per loro, proveremo a ripetere la gara d'andata sul campo. "Abbiamo fatto molto bene ma qualcosa possiamo farlo meglio".

La differenza tra il PSG che ha allenato e quello di domani? . Domani cosa servirà? "Meglio di quello che abbiamo già fatto".

Lavezzi comincia parlando dei suoi ricordi al PSG: "Ho tanti bei momenti nella mia testa, che ricordo di Parigi". "Sì, siamo consapevoli di essere più maturi, poi il mister ci ha dato più consapevolezza".

"Questa squadra mi dà belle sensazioni". Napoli e Psg "sono due squadre che porto nel cuore - spiega - certo per me sarà un momento speciale, ma è soprattutto una partita importante per le due squadre perché è in gioco la qualificazione, entrambi sanno che devono vincere se vogliono avere la possibilità di entrare nella fase a eliminazione diretta". Il Napoli è atteso dalla sfida col PSG - in un San Paolo sold-out - cruciale per l'esito di un girone sulla carta impossibile ma che la squadra di Ancelotti finora ha sempre vissuto in una delle prime due posizioni. "La squadra mi trasmette sensazioni positive, faremo una grande partita". "Il fatto che sia tutto equilibrato è positivo per noi, all'inizio col sorteggio non era così, eravamo la terza ruota del carro, ora siamo lì".

"E' presto. Abbiamo ancora margini di miglioramento e ripeto non si fanno calcoli né in campionato, né in Champions". Contro l'Empoli ci sono stati degli errori, ma vedo un gruppo attento e applicato. "Questo aumenta la responsabilità dell'allenatore perché se un gruppo ti segue allora meno cavolate dici e meglio è". "Bisogna fare qualcosa in più del normale".

Josè, si gioca il 4-4-2 ma cambiando la strategia ad ogni partita. "E' uno molto bravo a fare cambi durante le partite, mi sento importante per i miei compagni".

Che atmosfera si aspetta al San Paolo?

"Sappiamo che ci sarà un grande ambiente domani sera, una città intera che ci supporta, determinante sarà la prova della squadra dentro il campo per raccogliere la spinta". La gara è delicatissima, a tutti gli effettivi decisiva come ammesso anche da Ancelotti perché la situazione del raggruppamento è ormai chiara: gli azzurri con una vittoria eliminerebbero i parigini dalla competizione, considerando l'ipotetico vantaggio di quattro punti ed il match seguente al San Paolo con la Stella Rossa.

Quanto è contento del suo Napoli?