Borsa Milano +1,07%, lo spread cala a 290

Borsa Milano +1,07%, lo spread cala a 290

Bruto Chiappetta
Novembre 4, 2018

Il differenziale fra Btp decennale e Bund scende ora sotto quota 290, a quota 289 punti base dopo aver aperto la seduta a 297,8 punti, il livello della chiusura di ieri. Seduta in rosso per Astaldi (-2,8%), Carige (-2%), Saipem (-1,4%) e Luxottica (-1,2%). A Piazza Affari ne approfittano PIRELLI, BREMBO e CNH INDUSTRIAL. "Nel Vecchio Continente, a 10 minuti dall" avvio delle negoziazioni, il Cac 40 di Parigi segna +1,31%. Svettano in cima al listino Mps (+2,5%), Banco Bpm (+1,7%), Bper (+1,4%), Unicredit e Intesa (+0,7%). Il paneuropeo STOXX 600 sale dell'1,2%. Bene anche le banche (+1,6%) con Banco Bilbao (+3%), Ing (+2,1%), Banco Santander (+1,5%) e Bnp Paribas (+1%). A livello annualizzato l'incremento è dello 0,4% come stimavano gli analisti. Infine, almeno in Europa, dalla Gran Bretagna leggermente rivisto al ribasso rispetto al mese precedente è l'indice dei direttori degli acquisti del settore costruzioni.

Intanto diversi i dati macroeconomici che verranno diffusi in giornata.

Contrastate le altre Borse europee. Milano si è contraddistinta con la migliore performance tra i principali indici europei con una crescita del Ftse Mib dello 0,71%, soltanto l'Ibex di Madrid ha avuto un andamento analogo in progresso dello 0,69%. In Germania l'indice dei prezzi alle importazioni mostra segni di rallentamento e si attesta a +4,4% rispetto a +4,8% del mese precedente, ma soprattutto delude le attese che indicavano +4,6%.