Papa:

Papa: "Abortire è come affittare un sicario, non è un atto civile"

Prospera Giambalvo
Ottobre 12, 2018

Abortire "è come affittare un sicario per risolvere un problema". "E' giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema?", Ha chiesto Francesco ai fedeli di piazza San Pietro. 'Un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno - dice Francesco - in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma non la realtà intesa come l'insieme delle cose che catturano l'attenzione della vita, quanto la realtà come dato, come dono, come "esserci gratuito dell'Essere".

"La violenza e il rifiuto della vita - ha detto ancora il Papa nell'udienza generale - nascono in fondo dalla paura". I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure. "Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza, cioè di fare fuori una vita". Per Bergoglio, infine, "dobbiamo dire agli uomini e alle donne del mondo: non disprezzate la vita!" La vita vulnerabile ci indica la via di uscita, la via per salvarci da un'esistenza ripiegata su se stessa e scoprire la gioia dell'amore. Pertanto ha ribadito: "La vita umana è sacra perché, fin dal suo inizio, comporta l'azione creatrice di Dio e rimane per sempre in una relazione speciale con il Creatore, suo unico fine". Greg Burke ha informato i giornalisti presenti che il pontefice era caduto facendo ritorno a Casa Santa Marta: "nel tornare a Santa Marta è inciampato ed è caduto", quindi per evitare che tale informazione generasse false notizie e per tranquillizzare tutti ha aggiunto: "Si è rialzato, tranquilli, sta bene". Anche quello di un bimbo magari non cercato, ma offerto all'Io come possibilità. In questa direzione sicuramente procede il lavoro per l'ormai giunto sinodo dei giovani, proprio le nuove generazioni sono detentrici del futuro dell'umanità e di conseguenza del ruolo della Chiesa al suo interno. Che Dio è "amante della vita".

Silvio Viale, ginecologo, responsabile del servizio Day Hospital dell'ospedale Sant'Anna di Torino, non ci sta a tacere di fronte alle dichiarazioni del Papa e ribatte in maniera molto serena, ma insieme decisa. Tu sei un'opera di Dio!

Il Papa ha proseguito: "Che cosa conduce l'uomo a rifiutare la vita? Il suo insegnamento, il suo esempio di santità e la sua intercessione, guidino e proteggano il nostro cammino quotidiano, a volte difficile, sulle strade del Signore".