Valentino Rossi, Guido Meda non si illude

Valentino Rossi, Guido Meda non si illude

Minervino Buccola
Ottobre 10, 2018

Valentino Rossi, nel corso di una sessione di domande e risposte organizzata dallo sponsor Dainese, risponde così a quanti gli fanno notare che lo spagnolo della Honda a 25 anni e mezzo ha vinto 68 gare e 6 mondiali. Rossi allontana subito le voci di ritiro anticipato e in collegamento dal quartier generale della sua VR46 a Tavullia, dice: "Se cambierò team se quest'anno non vincerò con la Yamaha? Ho già firmato un altro contratto per le prossime due stagioni, quindi di sicuro guiderò una Yamaha anche nel 2019 e 2020".

"Penso che se guardi i numeri, Marquez può battere i miei record, ma non devo preoccuparmi, devi guardare la tua carriera e penso che la mia sia valida". Il ritmo iniziale, è generalmente più alto di quello mostrato nelle prove libere, specialmente nelle FP4, portando alla creazione di un "gruppone" in;stile Moto3 che andrà poi scremandosi nella seconda metà di gara. "Il rimpianto maggiore è stato perdere il campionato a Valencia nel 2006 quando ho commesso un errore".

Sul migliore pilota di tutti i tempi: "È difficile da dire".

Da ormai tre appuntamenti ( San Marino, Aragon e Buriram ), si è capito come ormai i piloti siano costretti a gestire il consumo delle loro Michelin per non trovarsi poi in difficoltà nell' ultimo quarto di gara.

Più semplice accorciare le distanze nella classifica delle vittorie nella classe regina, con il trionfo numero 42 Marquez arriva a - 5 da Lorenzo, - 12 da Mike Doohan, - 26 da Giacomo Agostini e a - 47 da Valentino Rossi. Nomi da leggenda del motociclismo.