Manovra: Savona, se sfugge spread deve cambiare

Manovra: Savona, se sfugge spread deve cambiare

Bruto Chiappetta
Ottobre 10, 2018

"Se ci sfugge lo spread la manovra deve cambiare".

"I mercati si sono comportati moderatamente, la prova dei mercati l'abbiamo superata", ha detto Savona parlando della reazione alla Manovra. Non c'è un limite che ho in mente. Sono i risultati di modelli egonometrici e degli interventi che noi facciamo", ha aggiunto Savona secondo cui Fmi e Bankitalia "sbagliano quando mettono la stabilità finanziaria come presupposto dello sviluppo, io dico che devono andare almeno di pari passo.

"Tria fa un lavoro difficilissimo, deve cercare di rendere la manovra quanto piu' vicina alla sua realizzabilita'".

"Il 2019 sarà un anno difficile per l'Europa - ha spiegato Savona -. La costruzione dell'Europa non dà per scontato che si debba avere la stabilità prima dello sviluppo". "Sono due visioni diverse". "Poi ci sono altri che dicono che non c'è niente da fare e vogliono tornare a livello nazionale". Alcuni, come me, dicono che bisogna 'europeizzare' il cambiamento, che l'Europa deve prendere la guida del cambiamento. "Il sovranismo - ha aggiunto - cresce perche' l'Ue non manda i giusti messaggi ai cittadini europei". E ha poi sottolineato che il Def presentato dal governo è "corretto, cauto e moderato". Ma sull'Italia è ottimista, fin troppo per molti analisti: "Sono convinto che la crescita italiana possa arrivare al 2% invece dell'1,5% e al 3% invece che all'1,6%".