Manovra, Savona:

Manovra, Savona: "Con i vincoli di bilancio l'Ue va contro un iceberg"

Bruto Chiappetta
Ottobre 10, 2018

Lo ha dichiarato il ministro per gli affari europei, Paolo Savona, nel corso di una conferenza stampa all'associazione stampa estera.

Parlando dei vincoli di bilancio imposti dal Fiscal compact, ha affermato: "È come se una nave che sa di andare contro un iceberg continuasse comunque ad azionare il pilota automatico". "Una crisi finanziaria credo non interessi a nessuno perché significherebbe instabilità politica per l'Italia e sarebbe grave anche per l'Europa".

"In un sistema in cui la politica monetaria sta diventando cautelativa e lo sviluppo economico tende a scendere, l'Europa continua a tenere il pilota automatico".

"Cosa succederebbe se l'Unione europea si mettesse in una posizione conflittuale verso questo programma del governo così cauto e moderato?"

Infine Savona ha ribadito che "all'interno della compagine di governo gente che vuole lasciare l'Europa non ce n'è".

Savona è ottimista sulla crescita del Pil italiano ("Ritengo tecnicamente che noi possiamo arrivare al 2% di crescita nel 2019 invece che dell'1,5% e al 3% nel 2020") e sul fatto che l'esecutivo raggiungerà un accordo con la Commissione Ue.

Savona ha spiegato che non lo preoccupano i mercati, ma piuttosto lo scontro politico: "I mercati si sono comportati moderatamente, la prova dei mercati l'abbiamo superata". "Siamo più spaventati dello scontro politico tra elite conservatrici che portano avanti politiche deflazioniste e le forze riformiste che vogliono che l'Europa faccia qualcosa per cambiare".