Con Dislessia 2.0 al via lo screening digitale gratuito

Con Dislessia 2.0 al via lo screening digitale gratuito

Prospero Rigali
Ottobre 4, 2018

Prende il via oggi, nella giornata di apertura dell'European Dyslexia Awareness Week 2018, "Dislessia 2.0", la prima piattaforma in Italia che mette a disposizione di famiglie, docenti, studenti e pediatri strumenti digitali innovativi per lo screening gratuito delle difficoltà di lettura e la mappatura delle 5.000 scuole già certificate "Amiche della Dislessia". L'iniziativa è realizzata da Fondazione Tim in partnership con l'Associazione italiana dislessia, l'ospedale pediatrico Bambino Gesù, l'Istituto superiore di sanità e l'Istituto di Scienze applicate & Sistemi intelligenti del Cnr (Isasi-Cnr) di Messina in collaborazione con il ministero della Salute e il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca che ne hanno monitorato la validità e gli effetti. Oltre mille i volontari impegnati nelle 80 sezioni Aid, in collaborazione con enti pubblici e scuole ed altre istituzioni. Filo conduttore della manifestazione sarà la sinergia di due elementi fondamentali nella visione dell'associazione: il potenziale e la collaborazione. La stessa sala ospiterà l'incontro di venerdì 5 ottobre dalle 20,30 alle 22,30 nel corso del quale si parlerà di "Dsa e potenziale". Questo significa che in una classe di 25 studenti è altamente probabile trovare un bambino o un ragazzo che manifesti una considerevole difficoltà negli ambiti della lettura, del calcolo e della scrittura. Queste difficoltà a volte derivano da DSA, altre, da difficoltà generalizzate o mancanza di esercizio. È consigliata la prenotazione telefonando al numero 06 90216980.

Il convegno si terrà presso l'Auditorium Collegio Gallio di Como, Como. La partecipazione è gratuita ma è obbligatoria l'iscrizione da effettuare tramite i moduli online, accessibili sotto a ciascuna sessione/evento.

I VANTAGGI DI UNA DIDATTICA INCLUSIVA PER L'AUTOSTIMA E LA CRESCITA DEI RAGAZZI, Cristina Bassi - docente Istituto Bachelet.

LABORATORIO DI DISEGNO E PITTURA, con Marta Pantaleo - illustratrice del libro interattivo Il MagoTre-Pi (Telos edizioni), acquistabile a prezzo scontato: si invitano i ragazzi partecipanti a venire con fogli bianchi A4, matite colorate, pennarelli o pastelli a cera e forbici.

Coerentemente con il tema di quest'anno rispetto alla necessità di cooperare per far emergere le potenzialità, anche nei casi di difficoltà, G. Stella, uno dei padri fondatori di AID, ribadisce e sottolinea la necessità che tutti si impegnino al fine di rendere "semplice, poco dispendioso e stabile il processo di apprendimento strumentale" così da poter ridurre al minimo il carico cognitivo e "liberare più energie possibili utili per favorire i processi più alti di integrazione e associazione" cioè di ragionamento e comprensione.