Verissimo, Niccolò Bettarini e l’aggressione:

Verissimo, Niccolò Bettarini e l’aggressione: "Mi ripetevo, non posso morire così"

Quintino Maisto
Settembre 16, 2018

Niccolò Bettarini, accompagnato dalla mamma Simona Ventura, saranno i primi ospiti della puntata di "Verissimo" in onda sabato 15 settembre su Canale 5. "Mentre mi portavano in ospedale continuavo a ripetermi che non potevo e non volevo morire in quel modo". Nel corso della loro conversazione con Silvia Toffanin, torneranno con la mente alla drammatica aggressione dello scorso luglio, in cui Niccolò, in una rissa, era stat più volte accoltellato: "Penso sia normale avere paura in certi momenti - ha detto -. Mamma e papà sono stati entrambi molto male e vederli così mi ha fatto più male delle undici coltellate", racconta Niccolò con il cuore in gola. "Mannaggia, mi ero ripromessa di non piangere", ha ammesso la Ventura, che ha cercato di alleggerire un po' la tensione. "Da pochi mesi a questa parte vivo le esperienze della vita e di lavoro con un'altra percezione - confida Simona -". Adesso ci aspetta una nuova vita con nuovi colori.

E alla domanda posta da Silvia Toffanin " ora hai paura per i tuoi figli?" la Ventura risponde:Sono cattolica, ma anche molto fatalista, credo che per ognuno di noi ci sia un destino già scritto. "Abbiamo vissuto questa cosa come un grande segnale, come a dirci che i valori sono altri", aggiunge la conduttrice, ancora scossa dall'accaduto. "Certamente Niccolò adesso è contento di questa nuova vita e spero che la veda da una prospettiva differente". Anche le parole di Niccolò Bettarini sono incisive quando raccontano le emozioni vissute e il dolore provato dai genitori in seguito alla cronaca dell'accoltellamento.

Inoltre, in studio si parlerà di un matrimonio speciale, quello tra Daniele Bossari e Filippa Lagerback, che rivedranno insieme al pubblico le emozionanti immagini di quel giorno.