Lazio, Inzaghi:

Lazio, Inzaghi: "Comincia un ciclo durissimo, ma stiamo bene"

Minervino Buccola
Settembre 16, 2018

Si affrontano in questo incontro le squadre che hanno segnato più gol nella scorsa stagione tra Serie A (Lazio, 89) e Serie B (Empoli, 88). "Ma anche quelli che sono andati in nazionale sono tornati in buone condizioni". Gli altri sono in buone condizioni.

Aspettative. "Vorrò vedere domani una Lazio umile, unita e compatta che dovrà avere un buonissimo approccio".

L'Empoli ha vinto tre degli ultimi quattro incroci casalinghi contro la Lazio nella massima Serie, perdendo però il più recente: 1-2 nel febbraio 2017.

3000 LAZIALI - "In questi due anni e mezzo siamo sempre stati accompagnati dalla nostra gente, per noi hanno una grande importanza. E' un giocatore che ci aiuterà, vediamo se domani inizierà dall'inizio ma mi ha soddisfatto appieno". Il tecnico è intenzionato a schierare la stessa squadra che ha battuto il Frosinone.

EMPOLI - "Lo sanno anche i ragazzi che è un avversario temibile". Correa ha lavorato molto bene, si è ambientato bene. Infine Inzaghi fa il punto sugli infortunati: "Berisha ha ricominciato a lavorare in campo, il ragazzo ha avuto un infortunio gli ultimi giorni di Auronzo, poi una ricaduta". Sono i primi segnali di turnover, cui Inzaghi dovrà certamente ricorrere nel corso di questo tour de force: "Comincia un ciclo terribile, dovremo farci trovare pronti. Domani saranno in tanti, e siamo contenti perché saranno al nostro fianco". Dovrò essere bravo ad interpretare nel modo migliore. Luiz Felipe sta seguendo il protocollo, vedremo la prossima settima come reagirà il muscolo. Saranno tante partite ravvicinate, ma non dobbiamo fasciarci la testa. "Per Lukaku ci vorrà ancora un po' di tempo, anche se sta migliorando".