Filippine: tifone Mangkhut, morti due soccorritori

Filippine: tifone Mangkhut, morti due soccorritori

Prospera Giambalvo
Settembre 16, 2018

Il tifone si sta abbattendo sulle coste orientali di Luzon nella sua massima potenza, ovvero nella categoria 5 sulla scala Saffir-Simpson (mentre l'uragano Florence in America è di appena categoria 1). Mangkhut rischia di essere più potente è distruttivo del tifone Haiyan, che nel 2013 ha causato sempre nelle Filippine 6mila morti.

Per rispondere all'urgenza stiamo inviando un primo team di emergenza sull'isola e stiamo predisponendo in diverse località del paese la distribuzione di migliaia di kit per le famiglie, l'igiene personale e le attività scolastiche in emergenza. L'area interessata ha relativamente poche città costiere vulnerabili alle alluvioni e il Guangdong, la provincia più popolosa della Cina, ha una vasta esperienza con i tifoni ed è preparata ad affrontare queste emergenze. Il governo di Manila ha riferito che al momento non si registrano vittime, ma l'uragano ha colpito l'isola di Luzon con violente piogge e forti raffiche di vento. I venti perderanno parte della loro forza ma le previsioni dicono che avrà ancora l'energia di una tempesta di categoria 2.

Vi è il rischio di un'autentica catastrofe umanitaria, visto che il tifone avrà impatto su oltre 4 milioni di persone nelle Filippine, di cui quasi un milione vive in condizioni di estrema indigenza e su abitazioni costruite con materiali non in grado di reggere la potenza di una simile tempesta.