Arriva Florence, tutti pronti per l'uragano più forte dal 1954

Arriva Florence, tutti pronti per l'uragano più forte dal 1954

Prospera Giambalvo
Settembre 14, 2018

Intanto da venerdì 15 settembre negli Stati nel mirino è già prevista la chiusura di scuole, università e uffici pubblici. Si potrebbe trattare dell'uragano più forte dal 1954 ad abbattersi sulle coste orientali americane.

L'uragano Florence è vicino alla costa est degli Usa e fa ogni ora più paura.

Ad aggravare la situazione, una volta che Florence avrà effettuato il suo landfall sulla costa meridionale del North Carolina, sarà la sua traiettoria successiva. "Dobbiamo far capire che questa tempesta è estremamente pericolosa", ha aggiunto. "Non avete mai visto niente di simile", ha detto Roy Cooper, il governatore del North Carolina.

Nonostante ciò, molte famiglie hanno già deciso di restare sulle isole: soprattutto quelle con persone anziane difficili da trasportare o che si rifiutano categoricamente di uscire. Più che i venti, le autorità temono le inondazioni causate dalle precipitazioni che accompagnano il fenomeno.

Florence si sta avvicinando minacciosamente alle coste sudorientali degli Stati Uniti ed ha acquistato potenza diventando di categoria 4, ma si suppone possa raggiugere presto livello 5: la previsione dunque di un aumento della velocità del vento a 250km/h ha indotto le autorità a procedere all'evacuazione obbligatoria di 1 milione di residenti nelle aree costiere della Carolina del Nord, del Sud e della Virginia.

"Per favore preparatevi ad affrontare gli elementi, state attenti e cauti".

Attualmente Florence ha raggiunto forza 4 su 5, con venti a 209 km orari, ma potrebbe intensificarsi nuovamente prima di raggiungere gli Stati Uniti.

In allerta anche gli abitanti delle Bermuda e delle Bahamas, isole che si trovano sul passaggio dell'uragano, e che si stanno appunto preparando al peggio.

Impressionante il video che arriva da New Bern, nel Nord Carolina, dove il mare ha ormai conquistato la terraferma inondando il centro abitato.