Giorgia Meloni verso l’adesione al populista The Movement di Bannon

Giorgia Meloni verso l’adesione al populista The Movement di Bannon

Prospera Giambalvo
Settembre 12, 2018

In un articolo a firma del corrispondente in Italia Jason Horowitz, il New York Times ha rivelato che venerdì 7 settembre il ministro degli Interni Matteo Salvini ha incontrato l'ex consulente di Donald Trump Steve Bannon per discutere delle elezioni europee previste nel maggio 2019. Ha detto, 'Sì.' " "Gli ho chiesto, 'Potrebbe essere presente al primo evento?' Ha detto, 'Sì.' E gli ho chiesto se sentiva che dovevamo portare tutti i movimenti nazionali sotto una tenda. Bannon definisce inoltre "possibile" l'obiettivo di un gruppo unico all'Europarlamento. La creazione di ricchezza c'è stata, semmai, per Germania e Francia, privilegiate dalle politiche economiche delle Commissioni -mai elette ma sempre nominate-, quanto alla "pace" è arcinoto che la globalizzazione confina guerre e guerriglie in senso classico nelle periferie del mondo (così, tanto per non creare disoccupazione nell'industria bellica), e che le guerre "evolute" si fanno con l'economia.

Ma qual è davvero il progetto di Bannon? . "Non dalla Russia". E invita, piuttosto, a chiedersi chi finanzia la complessa macchina dell'immigrazione di massa verso le coste italiane. Raccolgo dollari dalle persone, in Europa.

Bannon e Modrikamen - sottolinea il Nyt - hanno descritto Salvini entusiasta del loro progetto e desideroso di lavorare più a stretto contatto con i leader populisti in tutto il continente, sia in Ungheria, Austria, Polonia, Finlandia o Danimarca. Ha poi elogiato la campagna governativa giallo-verde, definendo Conte: " un premier simbolico, un notaio. In Italia, aggiunge Bannon, "due partiti guidati da due giovani con grandi idee, Salvini e Di Maio, usano le tecnologie moderne in modo dinamico e hanno rottamato i vecchi politici di nord, sud, destra e sinistra, avendo contro tutti". Per stare insieme hanno rinunciato alle proposte più glamour.

Conclude con una constatazione inoppugnabile: "Le multinazionali, la City, la finanza hanno distrutto la classe medio-bassa che in Italia ha cominciato a ribellarsi".