22:00 - Ciclismo: Vogel choc, non cammino più

22:00 - Ciclismo: Vogel choc, non cammino più

Minervino Buccola
Settembre 8, 2018

"È una merda. Comunque la si voglia dire, non posso più camminare", ha affermato.

Lo scorso 26 giugno Kristina, che compirà 28 anni il 10 novembre, era stata coinvolta in un gravissimo incidente in allenamento sulla pista del Velodromo di Cottbus dove la Vogel si scontrò ad alta velocità, oltre 60 km/h, con un altro atleta entrato improvvisamente in pista. Ma cosa devo fare se non guardare avanti? Qualche anno prima, nel 2009, l'atleta era già rimasta vittima di un altro brutto incidente, andando a sbattere con la bicicletta contro un veicolo, tanto da rimanere in coma artificiale per due giorni. "Io penso sempre che prima accettiamo una nuova situazione, prima possiamo farcela". Dopo che la Federazione ciclistica tedesca aveva dichiarato che l'atleta aveva subito un infortunio alla colonna vertebrale, la campionessa olimpica fu costretta ad un'intervento chirurgico e a quasi un mese di terapia intensiva. La Vogel ha perso ogni sensibilità nelle gambe: "Sento la mia pelle, ma non c'è reazione, le mie gambe non sentono il contatto, è difficile da descrivere". Se mi dedicherò allo sport paralimpico? "E' bello - ha aggiunto - che possa prendermi del tempo".

Una vita segnata e una gloriosa carriera spezzata, arricchita dall'oro nella velocità a squadre a Londra 2012 in coppia con Miriam Welte e nella velocità a Rio 2016 oltre che di quatto titoli europei e undici mondiali, quattro dei quali nella velocità, tre nel keirin e quattro nella velocità a squadre. Non c'è speranza di ripresa per la campionessa: "Questa situazione non può più mutare", ha raccontato ai microfoni del settimanale Der Spiegel.