Spalletti:

Spalletti: "Con Modric saremmo fortissimi, ma non credo arriverà all'Inter"

Minervino Buccola
Agosto 12, 2018

Il gol di Lautaro è stata una giocata bellissima, ma ancora più importante è stata la continuità in tutto il match. "Sì, va bene. Tanto poi si casca sempre su chi fa il gesto che crea l'opinione pubblica e che piace a tutti". Tra i due tempi c'è stata una differenza perché non si riusciva a prendere palla, quello fatto nel primo tempo va fatto sempre.

Quella di Madrid infatti è stata un'Inter compatta più che spettacolare, almeno nel primo tempo, prima che nella ripresa si perdessero un po' le distanze, complici anche gli ingressi dei big nell'Atletico, Griezmann su tutti. Chi fa gol, poi deve prendersi la palla, far salire la squadra, deve dialogare con i compagni. A me interessa giocare sempre bene, soprattutto perché i tifosi dell'Inter sono abituati ai campioni, gliene frega poco della giocata se è individualista e non di squadra. "Come squadra dobbiamo migliorare sulla continuità, nel primo tempo a larghi tratti abbiamo fatto vedere buone cose, nel secondo tempo siamo calati molto", ha concluso il tecnico dell'Inter. Bisogna lavorare sulla completezza, la qualità e l'insistenza. "Si perdono palloni che non si possono perdere, quando si alza la garra della partita qualcuno abbassa i ritmi, la cosa non può esistere". Sì, quello sempre, perché per me ogni allenamento è competitivo e quando mi avvicino al cancello della Pinetina la musica è sempre la stessa: "vincere la partitina, portare a casa il risultato".

Inevitabile, infine, parlare del sogno di mercato che risponde al nome di Luka Modric: "Non lo so, se ne occupa il direttore, è lui che gestisce i rapporti con le altre squadre". Penso sia difficile portare a casa giocatori come lui - conclude - anche se la società è stata presente e forte nel creare un corretto interesse nei suoi confronti.

L'Inter fa le prove di... finale di Champions. Già il fatto che uno che ha vinto la finale di Champions gli sia piaciuto vestire i colori dell'Inter, mi riempire di gioia.