Juventus, Bonucci:

Juventus, Bonucci: "Qui sono a casa, obiettivo Champions"

Minervino Buccola
Agosto 12, 2018

Qui si vince perché c'è programmazione. Se mi ripresentasse di fronte oggi un'offerta per lasciare la Juventus non ci penserai mai, ho metabolizzato, la Juventus è stata tutto per me negli anni che l'ho vissuta, a livello di calciatore ed essere umano. Mi ha dato qualcosa in più a livello umano, ma mi ha tolto qualcosa a livello di vittorie. Bonucci però non si cruccia e guarda avanti: "La mia risposta sarà sul campo perché sono un professionista" ha detto il centrale. E qui mi sono sempre sentito a casa, così come mi sento adesso. Ringrazio la società, l'allenatore, il mio agente, il Milan, che mi hanno permesso di essere qui oggi. "Inizio con entusiasmo e con tanti obiettivi da centrare". "Con un abbraccio e una stretta di mano con Agnelli, e ora rieccomi qui". "L'anno scorso sono stato premiato nella Top 11 europea e gli ho dedicato il premio, perchè grazie a lui sono migliorato tantissimo". Perciò di mia spontanea volontà mi sono alzato e poi ho preso uno sgabello, che è stata poi la mia rovina. Io capisco i tifosi, li ho sempre rispettati.

Ancora sul passaggio al Milan: "Sono partito alla ricerca di nuove emozioni". Ho fatto un passo indietro, nonostante avessi altre offerte: la mia voglia era tornare alla Juventus. "Con il tempo e con il campo tutto si sistema, ho fatto un anno da capitano del Milan, perché la società voleva identificare in un nuovo acquisto il nuovo progetto, ora però basta, tutto è concentrato sulla Juventus". Quando ho deciso di tornare? La Juve ha voluto riaccogliermi, quindi... tutti felici e contenti. "Non mi sentivo bene con me stesso, per cui ho preferito fare questa scelta". Il quel momento ho esultato.

Stato d'animo da giocatore amato a fischiato? Sia negli anni della Juventus che nel Milan sono sempre il primo a ringraziare i tifosi. E se si è già vinto tanto, si vuole solo vincere ancora. Siamo stati tutti d'accordo e contenti.

Con un Ronaldo in più come compagno e senza più... sgabelli sgraditi. L'obiettivo è tornare in finale di Champions ma anche vincere lo scudetto e la coppa Italia.

Dopo Leonardo Bonucci il Milan ha ufficializzato una nuova cessione in questi ultimi giorni del calciomercato estivo 2018. "Con il portoghese, sicuramente, ci sarà più possibilità per arrivare alla Champions".

"Non credo, perché la squadra ha messo un tassello anno dopo anno e questo ha provocato una crescita esponenziale e continua". La mia voglia era tornare alla Juventus.

RABBIA PRE ADDIO - Erano successe una serie di cose, tra cui la discussione col mister. Se ora incontriamo il Real Madrid non partiamo 1-0 per loro. Sarà stimolante avere certa concorrenza. Nell'ambito di una vasta operazione con il Milan che ha coinvolto anche Caldara ed Higuain finiti in rossonero, il difensore ha dunque fatto ritorno a Torino firmando un contratto fino al 30 giugno del 2023. Mi sono spostato perché ero in mezzo ad altre persone, mettendomi in un posto che poi si è rivelato occupato. Hastag fino alla fine su Instagram lo rimetterai presto e Bonucci risponde: " Fosse per me anche domani, ma queste cose bisogna sentirle.

Sullo sgabello: "Lo sgabello?"

"Lo sgabello? Sfatiamo un tabù: avevo un posto in fila, ma vivo la partita in maniera troppo nervosa".