Rai, Di Maio: 'Finché non c'è l'intesa non c'è un presidente'

Rai, Di Maio: 'Finché non c'è l'intesa non c'è un presidente'

Quintino Maisto
Agosto 9, 2018

"Il Cda prenda atto della situazione e sblocchi una situazione non più sostenibile", annuncia Davide Faraone, capogruppo Pd in commissione, dopo la riunione di oggi dell'ufficio di presidenza della Vigilanza. Il Consigliere Laganà non ha ottenuto la maggioranza dei voti del Cda e per questo motivo il tema sarà pertanto all'ordine del giorno anche nella prossima riunione del Consiglio.

Così il vicepremier Luigi Di Maio commenta lo stallo sulle nomine della Rai dopo la bocciatura di Marcello Foa a presidente. E' quanto si legge in una nota di Viale Mazzini. Dunque "l'organo collegiale, nonché l'amministratore delegato" dovrebbero "astenersi dal procedere ad altri atti, quali, ad esempio, le nomine dei direttori di rete, di canale e di testata". Questa rientra nelle competenze del consiglio di amministrazione e costituisce il presupposto indispensabile per superare l'anomalia della attuale situazione.

No del cda della Rai a Riccardo Laganà presidente, sì al rinnovo dei contratti per gli highlights del calcio e per Un posto al sole.