Paternoster, bronzo nell'omnium femminile:

Paternoster, bronzo nell'omnium femminile: "Non ci posso credere"

Minervino Buccola
Agosto 9, 2018

Letizia Paternoster, classe 1999.

Di Letizia Paternoster, trentina (di papà australiano), 19 anni appena compiuti, il c.t. del ciclismo femminile Dino Salvoldi dice: "In pista è una belva".

Letizia Paternoster non tradisce le aspettative, è sua la medaglia di bronzo nella prova dell'omnium agli Europei di pista a Glasgow in Scozia. La superano solo due vecchie volpi dell'anello di legno, l'olandese campione del mondo Kisten Wild e l'inglese Katie Archibald.

Un percorso in crescendo per l'azzurra, prima il quarto posto nello scratch nella prova inaugurale, quindi il sesto posto nel tempo race e il gran finale per il bronzo. Ringrazio il mio allenatore Stefano che mi ha portato in pista da quando ero piccola e tutta la nazionale.

LE PAROLE - "Non posso credere di essere riuscita a vincere un bronzo in questa disciplina - ha subito commentato la Paternoster -, e poi al primo anno nella categoria superiore. Questa specialità mi è sempre piaciuta, ma pensare di andare a medaglia al primo tentativo.no, è incredibile". E invece credici, Letizia: è tutto vero.