Aeronautica Israele ha attaccato più di 100 obiettivi nella striscia di Gaza

Aeronautica Israele ha attaccato più di 100 obiettivi nella striscia di Gaza

Prospera Giambalvo
Agosto 9, 2018

La maggior parte sono finiti in aree aperte e non abitate.

Secondo quanto riportano i servizi di pronto soccorso il primo ferito - di 34 anni - è stato colpito da schegge di vetro su braccia e gambe mentre il secondo ha riportato lievi lesioni.

Fonti e media palestinesi a Gaza hanno riferito che continuano gli attacchi aerei da parte di Israele nella Striscia.

Da mercoledì sera, i militari hanno contato circa 150 lanci di missili dalla Striscia di Gaza, 25 dei quali sono stati intercettati dal sistema anti-missile Iron Dome.

"Non vediamo la fine dell'escalation, ci stiamo avvicinando a una operazione a Gaza", ha commentato questa mattina un ufficiale israeliano: "Hamas capirà nelle prossime ore, come negli scorsi mesi, che questa direzione non è quella che gli conviene prendere".

La nuova escalation militare ha insanguinato la Striscia di Gaza mentre si tratta la tregua tra Hamas e Israele nei negoziati indiretti mediati dall'Egitto con il sostegno dell'Onu. Almeno 11 persone sono invece state ferite nella città israeliana di Sderot dai razzi palestinesi: una donna è ricoverata in condizioni gravi. Per i palestinesi gli spari sono stati esplosi durante un addestramento e non erano diretti ai militari. Le ultime violenze seguono l'uccisione a Gaza di due esponenti di Hamas in un attacco delle forze armate israeliane contro una postazione del movimento islamista vicino Beit Lahiya, nella zona settentrionale dell'enclave palestinese. Parole rilanciate dal deputato israeliano, Avi Dichter, alla guida della Commissione Esteri e Difesa della Knesset, che ha predetto una possibile svolta dopo mesi di tensioni e violenze: "Spero veramente che siamo sul punto di un nuovo giorno sulla questione di Gaza". La difesa israeliana era in allarme per un possibile reazione di Hamas, dopo che ieri due membri del movimento islamico palestinese erano rimasti uccisi in un raid militare nella Striscia.