Dave Bautista pronto a lasciare i Guardiani della Galassia

Dave Bautista pronto a lasciare i Guardiani della Galassia

Quintino Maisto
Agosto 8, 2018

Se facessi il contrario, farei un torto a James. Dopo aver detto di essere nauseato di lavorare con Disney, durante un'intervista a Shortlist è andato ancora più nello specifico, affermando che non parteciperà a Guardiani della Galassia Vol. 3 se non verrà usata la sceneggiatura di Gunn. "Per quanto mi riguarda, se Marvel non userà la sceneggiatura di Gunn, chiederò loro di strappare il mio contratto e di tagliarmi fuori dal cast o quantomeno di sostituirmi con un altro attore".

Dave Bautista ha scelto la linea dura contro il licenziamento di James Gunn da Guardiani della Galassia 3, in seguito alla scoperta di una serie di vecchi tweet del regista con battute discutibili su molestie sessuali e pedofilia.

"Qui nessuno sta difendendo quei tweets, ma si sta facendo una campagna diffamatoria verso un brav'uomo". Lui è un tipo abbastanza religioso e voleva del tempo per pregare e capire. Mentre io ho pensato: 'Che c****!'. Le sue parole fanno il paio con quelle rimbalzate il giorno prima da Kurt Russell, il quale si è espresso a supporto di James Gunn, anche se con toni decisamente più pacati: "È triste". Un modo per far sentire a Gunn la loro vicinanza e il loro sostegno, ma, che difficilmente potrà far fare retromarcia alla Disney. Tuttavia, credo che stiamo diventando troppo sensibili sulle persone sbagliate.

Vedremo come risponderà lo Studio, ma, come dicevamo, è commovente questa difesa a spada tratta e senza riserve dell'amico da parte di Bautista, in un momento storico in cui a Hollywood c'è gente che ha paura anche della propria ombra. Leale fino alla fine come Drax e, sempre come quest'ultimo, arrabbiato e senza mezze misure.

L'attore aveva già preso una posizione drastica in merito alla faccenda, mostrandosi del tutto dalla parte del regista, ovviamente senza difendere l'atteggiamento passato ma definendo la presa di posizione tardiva della Disney "nauseante", volta semplicemente -a detta dell'attore - a diffamare gratuitamente una persona. Come dimostra nel suo account twitter dove scrive: "Farò ciò che sono legalmente obbligato a fare, ma non ho firmato per un Guardiani della Galassia senza JamesGunn, senza di lui GOTG non è GOTG".