Caro Pallotta, così mi pago Ronaldo

Caro Pallotta, così mi pago Ronaldo

Minervino Buccola
Agosto 8, 2018

In un'intervista che vede protagonisti anche Manolas e Kluivert, pubblicata sul sito ufficiale della Roma, Pallotta ha parlato dell'arrivo di Ronaldo alla Juventus: "Ho pensato innanzitutto che fosse una cosa positiva per la Serie A - ammette - Non ho pensato che fosse una cosa negativa per la Roma, per niente". Non lo dico per stimolarlo a smentirmi, ma la Serie A è un campionato più tattico e penso che potrebbe avere più difficoltà rispetto alla Spagna. A me piaceva molto Salah, ma molti non sanno che dovevamo lasciarlo andare. Non avevamo scelta, è stato difficile. Così cerchi di ricavarne il massimo e acquisti giocatori migliori o almeno dello stesso livello di chi se ne è andato. È un giocatore straordinario, probabilmente uno dei più forti di sempre.

Ad applaudire la Juventus per l'acquisto del Pallone d'Oro in carica c'è anche James Pallotta, numero uno della Roma che si è detto felice per l'acquisto bianconero: l'unico che potesse dare nuovamente grande risalto alla Serie A agli occhi del mondo. La gente pensa sia facile comprare e vendere giocatori. E poi stavo cercando di capire come diavolo lo avrebbero pagato.

Il presidente ricorda poi il tuffo nella fontana a piazza del Popolo dopo il 4 a 1 al Barcellona che ha sancito la qualificazione alla semifinale di Champions: "Con il senno di poi posso dire che non stavo pensando affatto". Ero preso dal momento. Se non stessi bene non resterei qua perché mi piace Roma. Era incredibile. È stato bellissimo, ha mostrato l'essenza dello sport.