Terremoto di magnitudo 7.0 in Indonesia: morte e distruzione

Terremoto di magnitudo 7.0 in Indonesia: morte e distruzione

Prospera Giambalvo
Agosto 7, 2018

Il video che mostra in diretta la scossa devastante - Il devastante sisma di magnitudo 7.0 che ieri pomeriggio (in Italia) ha colpito l'Indonesia ha determinato oltre 140 vittime e il bilancio sembra destinato a salire. Era in vacanza e al momento risulta bloccato in aeroporto e impossibilitato a ripartire. L'hotel dove alloggiavano è crollato. Stavamo scendendo le scale del resort nelle isole Gili quando è venuto giù tutto. "Così siamo corsi al mare per cercare un punto sicuro". Il Ministero degli Esteri, inoltre, non ha emesso alcuno sconsiglio, pertanto è esclusa la possibilità di annullare il pacchetto di viaggio eventualmente acquistato senza pagamento di penale: "chi abbia effettuato questo tipo di prenotazione ma voglia rinunciare alla partenza può comunque contattare direttamente il tour operator di riferimento per chiedere se sia possibile ottenere un voucher utilizzabile in un altro periodo o verso un'altra meta". "Sul posto non abbiamo ricevuto alcuna assistenza, se non le prime cure mediche da parte del personale del resort", hanno aggiunto. L'atleta azzurro è ora in attesa di poter tornare in Italia dopo la grande paura vissuta in queste ultime ore.

Il terremoto ha spinto migliaia di turisti a fare le valigie con l'intenzione di andarsene al più presto dall'isola. Giulia si trovava su Gili Trawangan insieme al suo ragazzo, Eugenio, quando un terremoto di magnitudo 6.9 ha colpito l'isola di Lombok. Centinaia i feriti, almeno 13mila gli edifici distrutti. Numeri impressionanti ma ancora provvisori. "Ci sono stati morti e feriti e il cibo è finito". "Abbiamo bisogno di personale medico e di farmaci", ha fatto sapere il portavoce dell'ospedale locale. Ma per descrivere la devastazione, l'orrore e il panico in cui è precipitata la regione di Lombok, Bali e delle isole Gili è difficile trovare le parole. Sono in arrivo anche due navi della marina per dare soccorso.

"Lombok è un'isola di morti". Descrive così la situazione sull'isola. "Ci siamo salvati perché eravamo all'aperto". La coppia si è infatti concessa una romantica vacanza a due e ha preferito lasciare la bambina in Russia, dai nonni materni. L'uomo sopravvissuto era sotto il tetto crollato della moschea di Jabal Nur.