Apple e Facebook cancellano Alex Jones

Apple e Facebook cancellano Alex Jones

Saba Mula
Agosto 7, 2018

Apple ha deciso di ricorrere al pugno duro contro Alex Jones , il teorico del complotto autore del sito Infowars. Cupertino ha rimosso cinque dei podcast di Jones mentre Facebook ha rimosso quattro pagine controllate da Jones. In precedenza, Apple aveva cancellato i podcast di Jones, così come aveva fatto Spotify.

Alex Jones, classe 1974, è uno dei più famosi complottisti statunitensi ed è stato definito dal New York Times: "Il più influente fra i teorici complottisti". A giugno ha sostenuto a più riprese che i democratici americani stessero preparando una guerra civile, da fa scoppiare nel giorno dell'Indipendenza, il 4 luglio.

"Apple non tollera i discorsi d'odio", ha dichiarato un portavoce al portale BuzzFeed, "chiunque violi le nostre regole vedrà il suo prodotto rimosso". "Crediamo nella rappresentanza di un'ampia serie di punti di vista ma serve rispetto per chi ha opinioni diverse" aggiunge.

I contenuti di Alex Jones e di InfoWars sono finiti sotto accusa nelle ultime settimane dopo una dichiarazione controversa rilasciata da John Hegeman , alto dirigente Facebook a capo del News Feed, durante un incontro con alcuni giornalisti americani.