Accusato di molestie da 6 donne Leslie Moonves della Cbs

Accusato di molestie da 6 donne Leslie Moonves della Cbs

Bruto Chiappetta
Luglio 30, 2018

Sei donne accusano Leslie Moonves, l'amministratore delegato dell'emittente radiotelevisiva statunitense Cbs, di molestie e intimidazioni.

Al di là del caso personale di Leslie Moonves, l'articolo del New Yorker afferma che all'interno di Cbs esisteva una cultura del lasciare fare, che favoriva le molestie sessuali. Secondo il New Yorker, 30 fra dipendenti ed ex dipendenti di Cbs affermano che durante l'era Moonves alla guida della società gli uomini accusati di molestie venivano promossi. Il diretto interessato, in una nota al New Yorker, ammette di aver commesso "errori" in passato. "Ho sempre compreso e rispettato il principio che 'no significa no' e non ho mai abusato della mia posizione per mettere a rischio la carriera di nessuno", ha aggiunto.

Moonves, uno degli amministratori delegati più importanti nell'industria media, è stato negli ultimi mesi un sostenitore del movimento #MeToo. Il caso e' esploso mentre Cbs e' protagonista di una battaglia legale con l'azionista di controllo National Amusements, che ha l'80% del potere di voto tanto in Cbs quanto in Viacom. Sheri Redstone punta infatti a una fusione fra le due società, alla quale Moonves si sta opponendo. I fatti sarebbero avvenuti nell'arco di decenni, a partire dagli anni ottanta. Alla fine dell'inchiesta, si legge nel comunicato, "il cda compiera' le azioni appropriate".