Giappone, decine di morti per le alluvioni: ordinata evacuazione. Hiroshima in ginocchio

Giappone, decine di morti per le alluvioni: ordinata evacuazione. Hiroshima in ginocchio

Prospera Giambalvo
Luglio 9, 2018

Colpito il Giappone, aumentano le vittime.

E' salito a 85 morti, con oltre 50 dispersi, il tragico bilancio del maltempo che si è abbattuto sul Giappone occidentale, quando proseguono le operazioni di soccorso nelle aree disastrate fino alle tarde ore serali. A Ehime, nel sudovest, i morti sono 19 e i dispersi sei. Sono al lavoro 54mila persone tra soldati, poliziotti e pompieri coadiuvati da 41 elicotteri. Gli ordini di evacuazione adesso riguardano oltre 3 milioni di residenti, con l'intensificarsi del rischio di alluvioni e smottamenti, in particolare nelle prefetture di Hiroshima e Okayama. Nel distretto di Mabicho quasi 5000 abitazioni risultano isolate e inondate, mentre più di 1000 ettari di terreno sono completamente sommersi dall'acqua.

Le ripercussioni si sono avvertite anche nel settore industriale. Mazda e Daihatsu hanno deciso di interrompere le produzioni di automobili almeno per 24 ore, a causa della difficoltà di reperire i pezzi di ricambio.

Secondo le autorità saranno necessarie almeno due settimane per completare le operazioni di drenaggio delle acque.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annullato tutti i suoi impegni in Europa e Mewdio Oriente previsti nei prossimi giorni, per seguire da vicino l'evolversi dei drammatici eventi provocati da questa paurosa ondata di maltempo. Per il ministero delle Infrastrutture, 17 operatori ferroviari hanno sospeso i servizi, e si stima che il processo per ripristinare i collegamenti di trasporto potrebbe durare mesi. Il segretario generale del Partito Liberal democratico, Toshihiro Nikai, ha incontrato Abe in mattinata e riferito alla stampa che il premier non ha avuto altra scelta che annullare il tour. "L'Unione Europea è pronta a fornire assistenza ai nostri amici giapponesi".