AGCOM, ecco come rintracciare i call center molesti

AGCOM, ecco come rintracciare i call center molesti

Saba Mula
Luglio 7, 2018

Le chiamate da parte dei call center sono spesso oggetto di critiche e lamentele da parte degli utenti, alcuni dei quali segnalano la continua insistenza degli operatori a proporre offerte e telefonare di continuo.

AGCOM permette di identificare i call center (immagine: AGCOM).

Come leggiamo nella descrizione dello strumento, "inserendo una numerazione nazionale nel campo sarà possibile risalire all'anagrafica della/le società esercente/i l'attività di call center sulla base delle informazioni dichiarate dalle stesse società al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC)". E ci sono anche quei call center non proprio ufficiali che puntano solo a raccogliere dati o informazioni, ed altri ancora che vogliono truffarvi. Sono tanti i servizi che rivelano l'identità del chiamante elencando le segnalazioni degli utenti, ma ora è l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ad aver pensato a un registro pubblico dei servizi di call center.

E' attivo da qualche giorno un servizio online dell'AgCom che consente di risalire, nel caso di numerazioni nazionali, alle società titolari iscritte al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC). Questo significa che se il call center non fosse inserito in questo database non sarà riconosciuto dal sistema. Il registro delle "numerazioni telefoniche messe a disposizione del pubblico e utilizzate per i servizi di call center" si propone come un'arma in più per proteggersi dai "call center furbetti" che dichiarano di lavorare per aziende con cui non hanno in essere alcun tipo di collaborazione.

Basta inserire il numero di telefono da cui si è appena stati contattati - magari un operatore telefonico oppure un'azienda del gas - per scoprire se quanto è stato detto corrisponde al vero.