Moto Gp Olanda 2018: qualificazioni, ad Assen pole position a Marquez

Moto Gp Olanda 2018: qualificazioni, ad Assen pole position a Marquez

Minervino Buccola
Luglio 5, 2018

Poi Dovizioso e Rossi che hanno concluso al quarto e quinto posto dopo essere stati anche al vertice al giro 21 prima di compiere l'errore decisivo che ha lanciato Marquez.

La gara di Assen inizia con due cose che già sarebbero valse l'intero prezzo del biglietto: la partenza mostruosa di Jorge Lorenzo e un sorpasso di Rossi su Dovizioso e Crutchlow, sicuro e deciso. Si trattò di una gara condizionata dal meteo difficile, come spesso succede ad Assen, nella quale Valentino ebbe molto da faticare per tenersi dietro uno scatenato Danilo Petrucci, superato sul traguardo per appena 63 millesimi. Bautista e Iannone hanno chiuso le prime 10 posizioni.

Durante il fine settimana, Marquez ha comandato quasi tutte le sessioni, comprese le qualifiche di ieri, ed era chiaramente quello dotato del ritmo migliore. Maverick Viñales della Yamaha è arrivato secondo, mentre Alex Rins della Suzuki è arrivato terzo.

In tutta questa confusione, Marquez ha dovuto fare i conti con un paio di brividi: prima un contatto con la Suzuki di Rins, poi a pochi giri dal termine poi lui e Vinales si sono tirati la staccata alla curva 9, finendo entrambi nella via di fuga e perdendo diverse posizioni. Tamponato da Rossi non si scompone (nonostante la coda della sua Ducati si sia danneggiata) continua a condurre il gruppo anche se non riesce a staccare gli avversari. Dovizioso e Rossi fuori dal podio.

In Moto2 Francesco Bagnaia regala per la quarta volta nella stagione il gradino più alto del podio allo Sky Racing Team VR46.

Assen, la "Cattedrale della velocità", tiene fede al suo nome: splendida gara che vede vincente il solito Marquez!

.

"Più che una gara di moto è stata come una corsa di cavalli, dove l'unica cosa che potevi fare era quella di guardare davanti, senza mai voltarti indietro - ha scherzato - questo è un risultato importante". In Moto3 vittoria dello spagnolo Jorge Martin (leader con 105 punti) davanti al connazionale Aron Canet ed a Enea Bastianini.