Majorino: sciagurato chiudere i porti ai migranti

Majorino: sciagurato chiudere i porti ai migranti

Prospera Giambalvo
Giugno 13, 2018

Dal Vangelo secondo Matteo Salvini.

Majorino ha lanciato sulla sua pagina una mobilitazione per protestare contro la decisione del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, di chiudere i porti italiani ai barconi dei migranti.

Occorre che tutte le persone di buon senso si organizzino per rigettare questa marea nera che sembra sommergerci e combattere le menzogne su cui poggia questa retorica razzista.

"Oggi anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l'ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia. È una risposta pigra, che ci metterà solo in difficoltà". Per questo invitiamo tutti domani (martedì 12 giugno, ndr) ad un presidio in piazza della Scala ore 18. Difficile che Malta li possa accogliere tutti, ma è evidente che il governo della Valletta non ce ne abbia messo del suo, neppure un po'. "Siamo in contatto con le autorità italiane e maltesi - ha detto -". Si aggiunga che la Convenzione di Amburgo, le altre norme internazionali sul soccorso marittimo oltre che i principi fondamentali di solidarietà impongono che le persone in pericolo di vita in mare debbano essere fatte attraccare nel primo porto sicuro sia per prossimità geografica sia dal punto di vista dei Diritti Umani. Oltretutto non posso non notare che l'annuncio di Salvini è stato diffuso mentre era in corso il voto delle elezioni amministrative. Nessuna persona è illegale, oppure Ama il tuo prossimo se ha i documenti. Muscat non ha assicurato però alcun intervento.

Per il governo guidato da Giuseppe Conte si pone dunque l'immediato interrogativo sulla eventuale conferma delle intese e dunque sugli aiuti che l'Italia è disponibile a concedere in cambio di una collaborazione rispetto al controllo del territorio e all'accettazione dei rimpatri. A bordo della nave di Medici senza Frontiere e Sos Mediterranée, che ha scorte di cibo e medicinali per 4 o 5 giorni, ci sono 629 migranti, tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte.

Anche la sindaca di Barcellona, Ada Colau, ha offerto l'approdo nel porto della città catalana alla nave Aquarius. Napoli, ha scritto su Twitter, "è pronta, senza soldi, per salvare vite umane".

Sulla questione il popolo del web si è diviso.