Decisione della FIGC sui cori razzisti dell’Under 15 Juventus

Decisione della FIGC sui cori razzisti dell’Under 15 Juventus

Minervino Buccola
Giugno 13, 2018

I cori razzisti contro i baby calciatori del Napoli dopo la vittoria della Under 15 della Juventus nella semifinale scudetto contro i pari età partenopei hanno fatto rumore e - dopo le scuse - i campioni d'Italia sono passati all'azione insieme alla Figc. Cosi La Gazzetta dello Sport riporta quelle che saranno le sanzioni dopo il terribile episodio: "Ieri il presidente del Settore giovanile e scolastico Vito Tisci, che organizza il campionato, ha inviato il video incriminato alla Procura federale, che ha immediatamente aperto un fascicolo". Lessere stato il primo a fare marcia indietro scusandosi dallo stesso profilo social non gli eviterà la probabile squalifica.

La Juventus dovrà pagare unammenda per responsabilità oggettiva. Sul sito ufficiale della Federcalcio, è apparso il seguente comunicato che ha spiegato l'iniziativa congiunta: "Nella mattinata odierna i vertici del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC e della Juventus Football Club, su iniziativa del Commissario Straordinario della Federcalcio Roberto Fabbricini, si sono messi in contatto per condividere l'analisi su quanto accaduto negli spogliatoi dello stadio di San Mauro Pascoli (FC), dopo la semifinale di ieri sera tra i bianconeri e il Napoli. Dobbiamo essere più incisivi nellattività di prevenzione". Per una volta, siamo allineati allEuropa: "anche a Lipsia i giocatori verranno mandati ad un corso sulle ideologie".