Tim, raggiunto l'accordo:

Tim, raggiunto l'accordo: "solidarietà" e 4.500 uscite volontarie

Bruto Chiappetta
Giugno 12, 2018

C'è l'accordo su Tim. L'intesa, trovata nella notte al ministero del Lavoro tra azienda e sindacati, prevede per circa 29mila lavoratori il contratto di solidarietà di un anno al posto della messa in cigs e che gli esuberi siano gestiti attraverso prepensionamenti volontari. Poi nel biennio 2019-2020 potranno essere prepensionati un massimo di 4mila lavoratori che maturano il diritto a pensione entro il 31 dicembre 2024-2025. Quindi sono complessivamente 5.000 le potenziali uscite volontarie.

Contestualmente l'impegno ad aprire a settembre 2018 un confronto per superare l'attuale regolamento aziendale unilaterale e definire un secondo livello in maniera pattizia mettendo immediatamente al centro la situazione dei livelli inquadramentali, il part time, le dinamiche economiche e normative della parte on field, lo smartworking. In tarda serata le parti sono state raggiunte dal ministro del Lavoro, Luigi Di Maio. L'intesa raggiunta sarà posta ora all'attenzione dei lavoratori con apposite assemblee. Importante poi - per il ministro - che "saranno creati tavoli per valutare la buona attuazione dell'accordo" e comunque ribadisce "sarà nostra priorità verificare la sostenibilità di questo piano industriale collaborando con le parti".