Storica stretta di mano Trump - Kim Jong-Un. Gli USA:

Storica stretta di mano Trump - Kim Jong-Un. Gli USA: "Presto denuclearizzazione Corea"

Prospera Giambalvo
Giugno 12, 2018

Poi il presidente americano ha appoggiato la mano sinistra sulla spalla di Kim e ha parlato: "Mi sento alla grande".

Accordo denuclearizzazione completa - Donald Trump e Kim Jong-un si sono impegnati a "lavorare verso la completa denuclearizzazione della penisola coreana" facendo sforzi congiunti per "costruire una pace duratura e stabile". Per ora è certo che tutto il mondo ha visto la stretta di mano fra Trump e Kim, tranne la Corea del Nord. Trump, dal canto suo, ha mostrato un atteggiamento quasi paterno, o paternalistico, per il giovane interlocutore. Davanti alle telecamere, i due leader si sono stretti nuovamente la mano allungandosi sul tavolo lungo il quale erano seduti i partecipanti al summit.

Il faccia a faccia è durato circa 45 minuti. Kim ha anche scherzato: "In molti penseranno di assistere a un film di fantascienza". Si sono stretti la mano di fronte a una quinta di bandiere accomunate dagli stessi colori, il bianco il rosso e il blu e accostate con millimetrica scenografia.

Una stretta di mano durata più di dieci secondi e la firma su un documento "completo" che comprende la denuclearizzazione della Corea del Nord.

Al di là di quello che verrà deciso, l'incontro tra Trump e Kim è già considerato "storico". "Avremo una incredibile relazione, non ho dubbi", ha aggiunto il presidente americano.

Iniziamo, senza aspettare "i ritardatari", ha detto Justin Trudeau. "Vorrei esprimere gratitudine al presidente Trump per aver fatto accadere questo incontro". Con Kim "risolveremo un grande problema, un grande dilemma", ha aggiunto il capo della Casa Bianca nel summit sul nucleare con il leader nordcoreano, assicurando che "lavorando insieme ce ne faremo carico".

Il gesto non è sfuggito al pool dei corrispondenti della Casa Bianca al seguito del presidente Usa, che ha puntualmente registrato tutte le frasi, tanto "storiche" quanto banali, pronunciate nell'occasione: "Ci siamo messi il passato alle spalle", "La denuclearizzazione partirà presto", "L'inviterò di sicuro alla Casa Bianca", tutta farina del sacco di Trump, ché Kim è stato meno loquace. "Non è stato facile raggiungere questo punto". Non era mai successo che un presidente americano in carica stringesse la mano a un leader nordcoreano e in generale i rapporti tra i due paesi sono sempre stati molto tesi.

La Cerimonia si è tenuta nell'hotel Capella sull'isola di Sentosa, collegata a Singapore da un ponte.

Al tavolo dei negoziati anche con l'Iran?

Durante il suo primo anno da presidente, Trump ha attaccato duramente Kim a causa dei vari test sui missili balistici effettuati dalla Corea del Nord, che violavano i divieti internazionali.

Da parte sua, il leader nordcoreano aveva definito il presidente degli Stati Uniti un soggetto "mentalmente squilibrato". L'ex stella NBA è arrivata a Singapore, luogo dell'incontro tra Donald Trump e Kim Jong Un, intorno alla mezzanotte di lunedì. Alla fine dell'incontro il presidente americano ha confermato che il 12 giugno il summit si sarebbe svolto.