Le scadenze di Tasi e Imu

Le scadenze di Tasi e Imu

Bruto Chiappetta
Giugno 12, 2018

Siamo ormai giunti appieno nel mese di giugno e, anche per questo 2018, si tratta di un mese del calendario abbastanza oneroso e pesante per gli italiani; che si tratti di famiglie o di lavoratori, che si tratti di imprese o di privati, è proprio in questo mese, infatti, che sono state previste delle vere e proprie imposte che, almeno per quest'anno, in attesa di una possibile riduzione per gli anni a venire, peseranno sulle tasche degli italiani per 53 miliardi di euro complessivi.

Il contribuente che decide di pagare la tassa in due rate, dovrà versare con l'acconto di giugno, il 50% del tributo dovuto, con il saldo di dicembre, invece, il restante 50% con l'eventuale conguaglio sulle aliquote 2017 fissate dal comune.

È l'effetto diretto della legge di Stabilità 2016, poi confermata anche dalle due leggi di Bilancio successive.

Tasse sulla casa 2018, quali sono le novità per chi possiede o detiene a qualsiasi titolo un immobile?

Lunedì 18 giugno scadono i termini per il pagamento di IMU e TASI per l'anno 2018. Sarà cura del contribuente verificare se il terreno si trova in un comune montano ed è quindi esente dal pagamento o in un comune parzialmente montano (l'esenzione funziona solo se il terreno è posseduto e condotto da coltivatori diretti o IAP). A/1 - A/8 - A/9 e relative pertinenze; 4 per mille - Abitazione di Cat.

L'Imu è l'imposta che si riferisce alla prima casa solo se essa è di lusso, oppure alle seconde case.

E' prevista però l'esenzione TARI 2018 per le sole aree scoperte pertinenziali o accessorie non operative come giardini condominiali, cortili, ecc e le parti comuni dell'edificio non detenute o occupate in via esclusiva (ad esempio, tetti e lastrici solari, scale, aree destinate al parcheggio).

Qui un riepilogo su come e quando si pagano IMU e TASI nel 2018. "Vogliamo semplificare la vita dei cittadini napoletani su questi temi e, pertanto, ringraziamo, il Gruppo Intesa San Paolo (unico fornitore della piattaforma di pagamento) ed Advanced Systems (produttore del diffuso calcolatore Riscotel) per aver offerto gratuitamente al cittadino la possibilità di pagare on-line l'F24". E' previsto questo trattamento anche per le unità immobiliari di proprietà di soggetti passivi che le concedono ad onlus, con contratto di comodato gratuito regolarmente registrato, con destinazione diversa da quella abitativa o ufficio. La prima vale per gli affitti a canone concordato che possono abbattere l'imposta del 25%. Per i contribuenti del Comune di Napoli pagare l'Imu, la Tasi e la Tassa Rifiuti diventa un'operazione semplice, che si può effettuare in pochi clic.