C'è un nemico nascosto in cucina: è lo strofinaccio

C'è un nemico nascosto in cucina: è lo strofinaccio

Prospero Rigali
Giugno 12, 2018

C'è un nemico nascosto in cucina: è lo strofinaccio. Infatti, è una delle potenziali cause di intossicazioni alimentari.

Il governo raccomanda di lavare o cambiare regolarmente canovacci, strofinacci, spugne e guanti da forno e lasciarli asciugare prima di riutilizzarli. E' quanto emerge da una ricerca dell'Università di Mauritius che è stata presentata ad Asm microbe, l'incontro annuale dell'American Society for Microbiology.

Gli scienziati hanno coltivato i batteri trovati sugli asciugamani per identificarli e hanno determinato il loro carico virale. Il 49% degli asciugamani da cucina che sono stati analizzati ha avuto una crescita batterica che è aumentata in relazione a diversi fattori, dal numero delle persone presenti in famiglia agli eventuali bimbi che scorrazzano per casa. I campioni non sono stati confortanti: il 36,7% ha sviluppato coliformi, il 36,7% enterococchi e il 14,3% stafilococchi aurei. La maggior parte di questi sono innocui, ma alcuni possono causare gravi intossicazioni alimentari e pericolose infezioni.

I ricercatori hanno affermato che la presenza di E. coli indica una possibile contaminazione fecale e cattive pratiche di igiene. Viene ucciso cucinando e pastorizzando. "Abbiamo anche scoperto che la dieta, il tipo di utilizzo e gli asciugamani da cucina umidi potrebbero essere molto importanti nel promuovere la crescita di potenziali patogeni responsabili dell'avvelenamento da cibo".

"Asciugamani umidi e uso polivalente degli asciugatutto da cucina dovrebbero essere scoraggiati: le famiglie più grandi con bambini e anziani dovrebbero essere particolarmente attenti all'igiene in cucina", ha detto la dottoressa.