Renzi, domani in Italia per no a fiducia

Renzi, domani in Italia per no a fiducia

Prospera Giambalvo
Giugno 8, 2018

Nel suo discorso Conte ha elogiato il populismo, aperto alla Russia e annunciato "la fine del business dell'immigrazione" e il potenziamento della legittima difesa. "Lei con il giuramento è anche il nostro premier, e noi la rispetteremo in questa aula e fuori da questa aula". "Non è la prima volta, già fatto, compatibilmente con i tempi del Senato": è quanto ha affermato l'ex premier Matteo Renzi parlando del ruolo di conferenziere a margine del "Global blockchain digital summit", tenuto a Pechino. "E' cambiato il vocabolario" asserisce Renzi ed elenca i casi: "Quello che nella XVII legislatura era 'il governo dei non eletti' oggi si deve dire 'governo dei cittadini'"; oppure "l'inciucio" definito ora "contratto", il "trionfo della partitocrazia" è diventato "democrazia parlamentare". Nasce così il primo governo della storia italiana guidati da Movimento 5 Stelle e Lega che l'hanno definito il "governo del cambiamento". Metterà in risalto, spiega chi lo ha sentito, le prime contraddizioni del governo M5s-Lega (ritwitta gli attacchi dei Dem e di Maria Elena Boschi sulla flat tax) e la campagna elettorale permanente di Di Maio e Salvini.

Il tutto ha fatto subito irrigidire l'Europa che quelle sanzioni le ha decise, non senza fatica, all'unanimità e in ben due distinte votazioni. La discussione generale al Senato invece si terrà dalle ore 14.30 in poi con la conferenza dei Capigruppo di Palazzo Madama che ha stabilito che il voto finale di fiducia dovrebbero tenersi entro le ore 20.30 di questa sera.

"Noi no. Abbiamo anche perso, ma comunque non glielo abbiamo promesso". Successivamente, l'ex premier ha voluto ribadire un punto importante [VIDEO], ovvero che il Partito Democratico è "un'altra cosa". "Parli da padre sapendo che i figli ci ascoltano", ha detto il senatore Pd Matteo Renzi nel suo intervento in Aula. Un richiamo a Salvini per le imprudenti parole sulla Tunisia: "Stia attento, non è più soltanto un leader politico, è vicepresidente del Consiglio".