Intossicazione Pescara | è Campylobacter

Intossicazione Pescara | è Campylobacter

Prospero Rigali
Giugno 8, 2018

Pescara, 180 i bimbi intossicati. Circa 150 sono arrivate al pronto soccorso di Pescara; 23 i bambini attualmente ricoverati nel reparto di Pediatria.

Risultano ancora ricoverati 11 bambini e "l'evoluzione della sintomatologia si dimostra perfettamente rispondente alle terapie adottate". In totale le persone intossicate sono salite a più di 180 (fra cui almeno sei insegnanti), appartenenti a sei o sette scuole della città e residenti in zone diverse del capoluogo adriatico. Escluso anche "il sospetto di contaminante del genere Salmonella /Shigella che in un primo momento era stato da più parti indicato come possibile agente patogeno, dal momento che ad oltre 48 ore dalla semina in coltura non si è sviluppata alcuna colonia significativa". La trasmissione del Campylobacter nell'uomo, generalmente, è dovuta a derrate alimentari contaminate e, in particolare, carne. Lo comunica l'Asl di Pescara a seguito di indagini operate nell'Unità di Microbiologia e Virologia del presidio pescarese sui campioni pervenuti al laboratorio.

La Procura di Pescara ha iniziato ad indagare sul fatto che ha colpito per una presunta tossinfezione alimentare dei minori. "Il batterio che trova diffusione attraverso alimenti, per sua natura è autolimitante e cioè soggetto ad auto estinzione ed è sensibile ad antibiotici a largo spettro e ad eritromicine e macrolidi", spiegano dalla Asl. I prelievi sono stati eseguiti su tutti i pazienti e le analisi, che richiedono tempo, sono tuttora in corso. L'istituto zooprofilattico si sta invece occupando di analizzare i campioni prelevati dai Carabinieri del Nas nel centro di cottura che serve le mense delle scuole cittadine. Si tratta del Campylobacter presente soprattutto nella carne e fra i più diffusi.