Serie B play-off, semifinale andata: anche Venezia-Palermo termina 1-1

Serie B play-off, semifinale andata: anche Venezia-Palermo termina 1-1

Minervino Buccola
Giugno 7, 2018

Finisce1 -1 e in parità anche il secondo play-off di andata di serie B tra Venezia e Palermo, dopo quello concluso con lo stesso risultato nel pomeriggio tra Cittadella e Frosinone.

Un inizio di ripresa dai ritmi alti e dalle diverse occasioni, a dispetto invece di una prima frazione piuttosto avara di emozioni (ma la tensione al Penzo, quella sì, è stata presente dall'inizio alla fine del match). Due i palermitani in campo schierati dall'allenatore del Palermo: oltre La Gumina confermato in attacco c'è Fiordilino a centrocampo con Jajalo e Murawski. Nulla da fare per il portiere del Palermo, Pomini. Il Palermo cerca il gol-vittoria, il Venezia si difende. I padroni di casa non riescono a sfruttare né contropiede, né i temuti calci piazzati perché i rosanero sono attenti in copertura e il primo tempo finisce 0-0. Sfida decisa in una manciata di minuti con un botta e risposta in 4' tra il vantaggio palermitano con La Gumina e il pareggio casalingo con Marsura. Partenza sprint del Venezia nei primi dieci minuti. Jajalo fornisce l'assist dalla sinistra per il compagno che controlla bene e conclude a rete. Venezia vicinissimo al raddoppio al 21': punizione di Stulac, piattone di Domizzi e salvataggio sulla linea di Bellusci a Pomiti battuto. Stellone prova a cambiare qualcosa e al ventunesimo inserisce Gnahorè al posto di Fiordilino. Poi, al venticinquesimo, anche Coronado al posto di Moreo con i rosanero che passano così al 4-3-2-1. Il Venezia accusa la stanchezza della gara con il Perugia, Modolo perde una palla sanguinosa sulla trequarti al 39', Audero è superlativo su Coronado che si era involato in soluti dine presentandosi in area di rigore. Al 78′ la traversa nega il goal a Coronado e il vantaggio al Palermo, che nel finale assedia il Venezia ma Audero salva la porta.