TIM, addebiti errati per chi chiama Iliad

TIM, addebiti errati per chi chiama Iliad

Saba Mula
Giugno 6, 2018

Dopo l'apertura dei profili social e la partenza della campagna digitale, da domenica 3 giugno lo spot del nuovo operatore di telefonia mobile, pubblicato in rete già nei giorni precedenti, prodotto da Indiana Production e diretto da Bruce St. Clair, ha iniziato a girare sulle principali emittenti televisive nazionali. In questa prima fase di rodaggio, come prevedibile, non tutto è andato in modo perfetto.

Con l'approdo di Iliad nel nostro Paese - e della sua vantaggiosa offerta iniziale - era abbastanza ovvio che gli altri operatori non se ne sarebbero stati con le mani in mano. Quanto appena detto, quindi, rappresenta la soluzione temporanea finché Tim non risolverà il problema in maniera del tutto definitiva.

Da meno di una settimana non si fa che parlare di Iliad, la famosissima compagnia telefonica francese che è arrivata in Italia con offerte molto allettanti e che potrebbe dare filo da torcere ai big della telefonia, come Tim, Vodafone, Tre e Wind.

La creatività dello spot è dell'agenzia DDB, scelta da Iliad per il lancio sul mercato italiano, così come PHD, il centro media di OMG guidato dal Managing Director è Managing Director Alessandro Lacovara. Di conseguenza, tali chiamate in uscita vengono interpretate come chiamate internazionali tariffate a consumo causando dei forti addebiti per i clienti.

Pare che per ora ci sia la necessità di aggirare il problema inserendo il prefisso italiano +39 e poi digitando il numero Iliad che si vuole chiamare.

I clienti TIM che hanno registrato questo problema possono contattare il servizio clienti dell'operatore per far presente l'avvenuto addebito. TIM ha già confermato l'esistenza di questo bug dichiarando di essere a lavoro per la risoluzione in breve tempo.

In questo caso però l'applicazione non permette solamente di gestire al meglio e nei particolari la segreteria ma anche di visualizzare il proprio credito residuo e i vari contatori dell'offerta.