Senza consenso esplicito è stupro

Senza consenso esplicito è stupro

Prospera Giambalvo
Mag 27, 2018

"Il sesso senza consenso esplicito è sempre e comunque uno stupro", con questa parola d'ordine il parlamento svedese ha dato il via libera alla nuova legge in materia di reati sessuali che rivoluzionerà la normativa nel Paese scandinavo. Inghilterra e Galles, Scozia, Irlanda del Nord, Repubblica d'Irlanda, Belgio, Cipro, Lussemburgo, Islanda e Germania hanno già leggi simili.

La legge entrerà in vigore dal primo luglio e sostituisce quella precedente, che prevedeva che debba esserci una violenza fisica, una minaccia di violenza o una forma di sfruttamento di una persona in uno stato vulnerabile, perché si parli legalmente di stupro. In pratica potrà essere chiamato a risponderne davanti ai giudici anche chi, pur considerando il rischio che l'altra persona non stia partecipando volontariamente, continui il rapporto.

Fare sesso senza consenso esplicito, è stupro. Sono dieci i paesi in Europa adesso con tale legge, troppo pochi: "La maggior parte degli stati europei condiziona la definizione di stupro alla forza fisica, alla minaccia o alla coercizione: una definizione obsoleta che causa danni incommensurabili" ha detto ancora la donna. Anna Moller, dottoressa al centro antistupro dell'ospedale Sodersjukhuset di Stoccolma, ha spiegato al New York Times che l'anno scorso soltanto il 60 per cento di chi si è fatto curare alla struttura ha poi denunciato le violenze subite.

In sostanza le legge introduce il principio per cui per parlare di violenza sessuale non c'è bisogno che sia usata la forza.

Il consenso dice la nuova legge deve essere espresso in modo verbale o fisico mentre la passività della vittima "non sarà più considerata un segno di partecipazione volontaria al rapporto sessuale": "Se una persona vuole impegnarsi in attività sessuali con qualcuno che rimane inattivo o dà segnali ambigui, dovrà scoprire se l'altra persona è disponibile". Se non è volontario, è illegale. Secondo Anna Blus, che si occupa delle leggi europee sullo stupro per Amnesty International, il problema è che la maggior parte delle persone associano lo stupro a un aggressore che esce da un cespuglio e attacca violentemente la sua vittima.